DIETETICA E NUTRIZIONE

Prof.ssa Stefania Ruggeri, biologa nutrizionista, da più di venticinque anni svolge attività di ricerca in ambito nutrizionale sulle proprietà funzionali degli alimenti, sulla valutazione dello stato di nutrizione con studi clinici sull’uomo.

Dottorato di ricerca in Biotecnologie degli Alimenti, Specializzata in “Applied Nutrition and Dietetics”  in Inghilterra, ha seguito numerosi corsi sul trattamento del sovrappeso e  sui  disturbi dell’alimentazione. Master in comunicazione della scienza e giornalismo scientifico.

Ricopre importanti incarichi istituzionali: ha collaborato alla stesura dei Livelli di Assunzione Raccomandati di Energia e Nutrienti,  è coordinatore  della Linea Guida dei Consigli  Speciali  nutrizionali per le diverse età  della  vita nell’ambito delle nuove Linee Guida  per  una Sana Alimentazione Italiana che verranno pubblicate nel  2018 dal CREA (Ministero delle Politiche  Agricole). 

Collabora con il  Ministero della Salute in programmi per la  promozione della salute e delle sane abitudini alimentari nella  popolazione.

La sua attività clinica è basata sull’applicazione delle più recenti scoperte scientifiche nell’ambito della scienza della nutrizione.

Cv completo  (link) 

Elabora piani personalizzati per:

  • il raggiungimento del giusto peso corporeo

  • il trattamento del sovrappeso e delle patologie metaboliche

  • intolleranza al lattosio e celiachia

  • il trattamento delle patologie del tratto gastro-intestinale (es: sindrome del colon irritabile, diverticoliti, gastriti, ulcere, calcoli epatici e della colecisti,...) e apparato urinario (es: calcoli renali, cistiti)

  • le malattie cardiovascolari e riduzione dei fattori di rischio come ipercolesterolemia, ipermocisteinemia

  • la gravidanza e l’allattamento. Questi programmi sono mirati alla copertura dei fabbisogni nutrizionali e per la salute della donna e del bambino e al raggiungimento/mantenimento del giusto peso corporeo

  • remise en forme dopo il parto e l’allattamento

  • la menopausa e in epoca pre-menopausale

  • adolescenti in eccesso ponderale e affetti da disturbi del comportamento alimentare (in collaborazione con psicoterapeuti)

  • alimentazioni vegetariane e vegane

  • nutrizione oncologica

  • per gli sportivi

  • il trattamento di patologie della pelle (es: acne, psoriasi)

I programmi nutrizionali che la prof.ssa Ruggeri elabora sono tutti personalizzati e mirati al  mantenimento dello  stato di salute, alla prevenzione delle patologie e  al benessere psico-fisico della persona e studiati per essere facilmente seguiti nella vita di  tutti i giorni. Durante il percorso nutrizionale il paziente  acquisirà gli strumenti e le conoscenze per gestire in  modo autonomo e consapevole  la propria  alimentazione  ed evitare  nel tempo  la riacquisizione del peso o la ricomparsa di sintomatologie e patologie.  

La prima visita ha la durata media di un’ora e trenta minuti e prevede un’accurata anamnesi generale  attraverso  l’analisi delle abitudini alimentari e dello stile di vita, la valutazione analisi di tipo qualitativo e quantitativo degli alimenti consumati, la raccolta di dati sullo stato di salute generale,  la presenza di reazioni avverse agli alimenti, eventuali allergie e intolleranze alimentari e dei sintomi a essi correlati. 

Misurazione antropometrica attraverso  l’esame bioimpedenziometico (BIA) a multifrequenza per la determinazione della massa magra,  della massa grassa segmentale, dello stato di idratazione (acqua intra/extracellulare), indice del grasso viscerale, massa ossea, età metabolica e del metabolismo basale. 

L’impostazione nutrizionale e il piano alimentare vengono spediti via email e poi telefonicamente  o con un incontro,  il paziente comunica le proprie impressioni  e sensazioni. 

La frequenza delle visite di controllo verrà valutata all’interno del percorso nutrizionale.  

Il controllo serve a verificare e ottimizzare i risultati ottenuti dal paziente  nel suo programma nutrizionale personalizzato in termini di stato  di nutrizione,  del miglioramento delle misure antropometriche  (es. riduzione massa  grassa, recupero dell’armonia della forma corporea),  del miglioramento dei parametri  di stato infiammatorio e degli indicatori di rischio e del benessere  psico-fisico.

I piani nutrizionali personalizzati  vengono rimodulati ad ogni controllo in relazione ai risultati ottenuti. 

I test  genetici possono aiutare in alcuni casi la programmazione di una dieta personalizzata e  valutare il rischio di sviluppare alcune patologie e quindi utili a scopo preventivo.

L’esame per  il test genetico  non è invasivo e  si  esegue  attraverso  la raccolta della saliva  con un tampone orale e si esegue  una sola  volta nella vita. 

E’ possibile ricercare  diversi polimorfismi e varianti genetiche che valutano il rischio di sviluppare alcune patologie tra le più diffuse. 

LA VISITA

Come  si svolge la prima visita 

I CONTROLLI

ALTRE PRESTAZIONI

Test genetici

I test genetici valutano:

  • la predisposizione genetica alla celiachia

  • la predisposizione all’intolleranza genetica al lattosio

  • la predisposizione genetica all’obesità

  • il metabolismo della vitamina D

  • il metabolismo del glucosio e sensibilità insulinica

  • il metabolismo dei lipidi (predisposizione ad alterati valori di colesterolo HDL e trigliceridi nel sangue)

  • la predisposizione genetica al rischio cardiovascolare (Acido Folico, Omocisteina)

  • la predisposizione genetica allo stress ossidativo

  • lo screening della resistenza all’attività fisica (per lo sportivo)

  • la capacità di rimozione dell’acido lattico (per lo sportivo)

  • la predisposizione al rischio di lesioni spontanee (per lo sportivo)

STUDIO MEDICO KIRONE

Lungotevere Portuense 168/170

00153 Roma

Seguici Sui Nostri Social
  • FACEBOOK
  • INSTAGRAM
  • GOOGLE
  • YOUTUBE

 

All rights reserved.