L'omeopatia è una medicina priva di effetti collaterali e apprezzata da molti pazienti. L'omeopatia è una medicina non convenzionale di origini europee, che da oltre duecento anni impiega rimedi naturali a bassi dosaggi per lenire  un sintomo e per attivare una risposta regolativa nel malato.

Il metodo dell'omeopatia distingue dunque due qualità nell' atto medico, tra loro complementari. L'omeopatia può essere impegnata per rimuovere un disturbo espresso dal paziente ed è in tal senso orientata dal sintomo. L'omeopatia è altresì impegnata a comprendere e trattare le cause e il contesto nel quale un determinato sintomo si esprime.

La prescrizione per la cura in omeopatia avviene secondo un principio di similitudine con i sintomi espressi dal paziente. L'omeopatia adotta  con il principio della similitudine lo stesso metodo presente nella vaccinoterapia della medicina convenzionale. Anche nella vaccinoterapia dosi attenuate dell' agente di malattia ottengono un miglioramento della salute del paziente. In omeopatia l'attenuazione è ottenuta attraverso la diluizione. La prescrizione secondo il principio della similitudine tra agente di malattia e malattia  rivela anche il funzionamento dell'omeopatia, ovvero coinvolgente il sistema immunitario del malato.

Nel corso dell’incontro il medico svolge un’accurata visita al paziente ed intreccia con lui un dialogo allo scopo di raccogliere una serie di informazioni “sulla persona”. Questo gli permette di scegliere poi il rimedio omeopatico che prenda in considerazione non soltanto i sintomi fisici ma anche quelli mentali ed emozionali del paziente.

In omeopatia, infatti, sono state individuate diverse “tipologie” di esseri umani, ognuna delle quali presenta sintomi e atteggiamenti caratteriali ed emozionali che rendono il soggetto più vulnerabile ad un certo tipo di malattie e disturbi.

E’ importante quindi per il medico omeopata arrivare alla comprensione del malato che si nasconde dietro ogni malattia e realizzare così una terapia personalizzata, diretta alla risoluzione delle cause che hanno originato i singoli disturbi.

Individuando la “tipologia” del malato e quindi il “terreno” geneticamente predisposto sul quale si innescano i sintomi, il medico omeopata non cura solo la malattia del momento, ma interviene sul malato nella sua totalità di individuo rafforzando il “terreno” e quindi effettuando un’efficace prevenzione

 

OMEOPATIA